lunedì 14 giugno 2010

Alcune disordinate geometrie interiori


« Ho dei parametri e la mia vita a questo punto è paragonabile ai sedimenti di una vecchia tazza da caffè e vorrei piuttosto morire giovane, preservando ciò che è stato fatto, anziché cancellare confusamente tutte queste cose delicate »

Nessun commento:

Posta un commento