giovedì 4 novembre 2010

Il Tango del Sole a Scacchi



















Sai quando le persone hanno certe piccole abitudini che ti danno fastidio,come...Bernie!
A Bernie piaceva masticare la gomma.No,non masticarla.Fare "POP" con la gomma.Un giorno sono tornata a casa ed ero molto nervosa e cercavo un pò di comprensione e trovo lì Bernie sdraiato sul divano che beveva birra e masticava.No,non masticava.Faceva POP!Così gli ho fatto,ho detto : "Fà un altro POP con quella gomma e...".Ahhhh.E lui l'ha fatto.Così ho tirato giù la doppietta dalla parete e gli ho sparato due colpi d'avvertimento.Dritto in mezzo agli occhi.

Ho conosciuto Ezechiele Young di Sault Lake City circa 2 anni fa.Mi ha detto di essere scapolo e abbiamo subito preso fuoco.Così ci siamo messi a vivere insieme.Lui andava a lavorare,tornava a casa,io gli preparavo l'aperitivo,la cena.E poi l'ho scoperto.Scapolo aveva detto?Scapolo un CAZZO.Non solo era sposato,oh no,aveva sei mogli.Era uno di quei mormoni,capito?Così quella sera quando è tornato da lavoro gli ho preparato l'aperitivo come al solito.Sapete,certi uomini proprio non lo reggono l'arsenico.

Me ne stavo in piedi in cucina a tagliare il pollo per cena e mi facevo gli affari miei.
Mio marito Wilbur entra come una furia pazzo di gelosia."Ti sei ripassata il lattaio" dice.Era impazzito.E continuava a urlare : "Ti sei ripassata il lattaio!".E poi si è tuffato sul mio coltello.Si è tuffato sul mio coltello ben 10 volte.

Io e mia sorella Veronica facevamo un numero di varietà insieme e mio marito Charlie viaggiava con noi.Nell'ultima parte del nostro numero facevamo 20 esercizi acrobatici.1,2,3,4,5,spaccata,aquila ad ali spiegate,salto mortale,flic flac uno dietro l'altro.Allora una sera prima dello spettacolo eravamo all'hotel Cicero solo noi 3 a sbevazzare e a farci qualche risata e restiamo senza ghiaccio così io vado a prenderne un pò.Ritorno in camera,apro la porta e ti trovo Veronica e Charlie che fanno il numero 17 : l'aquila ad ali spiegate.Bhe,si vede che sono talmente in stato di shock che vado completamente in tilt e dimentico tutto.E' stato soltanto dopo,mentre mi lavavo via il sangue dalle mani che ho capito che erano MORTI!

Io amavo Alipshit più di quanto fosse possibile.Era un artista vero quel ragazzo.Sensibile.Un pittore.Ma era sempre alla ricerca di se stesso.Usciva tutte le sere per cercare se stesso e lungo la strada trovava : Roth,Gladys,Rosemary.Credo si possa dire che abbiamo rotto per divergenze artistiche.Lui vedeva se stesso come vivo e io...lo vedevo...MORTO.


tratto dal film Chicago
http://www.youtube.com/watch?v=SaiFqXpNqzI

Nessun commento:

Posta un commento