venerdì 21 gennaio 2011

LADY CLOFULLIA la donna barbuta di Ginevra

Molto tempo prima che la donna barbuta apparisse come una esclusiva novità e rarità,le signore con la barba erano già venerate nella mitologia e nel folklore del vecchio mondo.Ma non fu fino al Rinascimento che le Lady barbute iniziarono ad esibirsi a scopo di lucro.Julia Pastrana è stata probabilmente la più famosa in assoluto,tuttavia anche Ms.Clofullia visse la sua notorietà e non fu da meno.
Nacque nel 1831 nel villaggio svizzero di Versoix,con il nome di Josephine Boisdechene,il suo corpo presentava una fine peluria e all'età di due anni iniziò a spuntarle sul viso la barba.Oggi questa sua condizione è conosciuta come irsutismo,che è una variante dell'ipertricosi.All'età di otto anni la sua barba era già lunga più di due centimetri,tanto da creare sconcerto tra gli stessi medici di Ginevra e gli inorriditi genitori che non sapendo cosa fare,e temendo che anche rasandosi la sua barba sarebbe poi ricresciuta più lunga e più spessa,optarono di nasconderla agli occhi della gente chiudendola in un collegio.In collegio Josephine ricevette il meglio degli insegnamenti,acquisendo grazia,fascino e raffinatezza e le piu' fini regole del galateo.Nonostante il fatto che fosse una bella ragazza,tuttavia all'età di quattordici anni la sua barba era lunga molti centimetri,tanto che il suo aspetto per alcuni fu definito orribile,per altri folle,ai genitori non restò altro che tentare di sfruttare al meglio questa situazione unica.
E così all'età di quattordici anni,partì verso la grande avventura,andando in tour in Svizzera,Francia e poi in Inghilterra per la Grande Esposizione del 1851,accompagnata dal padre e da un agente e poi sola con suo padre.E fu proprio a Parigi che incontrò il pittore Fortune Clofullia che alla fine sposò e con il quale ebbe in seguito due bambini.Nella prima gravidanza,nacque una bambina,ma morì dopo soli 11 mesi,diede poi alla luce un secondo figlio,questa volta un ragazzo di nome Albert,solo pochi mesi dopo la morte della prima figlia.Albert era un ragazzo bello e sano,ed anche lui sfoggiava una sottile barba.
La sua grazia e la sua femminilità furono accentuate dal suo ricco guardaroba in stile vittoriano,fervente ammiratrice del monarca francese Napoleone III,modellò la sua barba a imitazione di quella del re,tanto che questi ne restò così lusingato che per riconoscenza le regalò un grosso diamante.
Tutti e quattro alla fine -Clofullia,suo marito,il figlio ed il padre - si trasferirono negli Stati Uniti,dove unite le forze nel 1853 firmò un contratto con il piu' grande e famoso circo itinerante americano dell'epoca,il Barnum & Bailey Circus,iniziando ad apparire all'American Museum di New York come "la donna barbuta di Ginevra" e suo figlio Albert come "l'infant Esaù".
Ma man mano che la sua popolarità cresceva,anche strane voci iniziarono a circolare che lei fosse in realtà un'uomo.
Nel luglio 1853 William Charr un cliente del museo,citò Clofullia in tribunale,sostenendo che lei fosse in realtà un uomo ed un'impostore.Il titolare del Circo Barnum,suo marito,suo padre e tutti i vari medici,testimoniarono e firmarono una dichiarazione giurata che lei,era biologicamente femmina sotto tutti gli aspetti,ed il caso venne respinto dal tribunale.Secondo gli storici,si sospetta che Barnum stesso organizzò l'intera questione come una trovata pubblicitaria,e non sarebbe da escludere,se si pensa che per tutta la durata del processo,oltre 3 milioni di persone pagarono per assistervi e per vedere i protagonisti:Barnum e Ms.Clofullia accompagnata dal figlio Albert,tale ipotesi quindi sembra abbastanza plausibile.
La sua notorietà continuò ancora per un pò di tempo dopo il processo,tuttavia nonostante la sua fama gli avvenimenti degli ultimi anni della sua vita non sono noti,come la sua morte che si dice avvenne nel 1875.

Nessun commento:

Posta un commento