mercoledì 9 febbraio 2011

Canzone zigana alla Maksakova

So per chi vagheggi, caro,
E per chi sospiri:
Ti ho avvampato
Con questo freddo afoso.
Non celarti, non prodigarti,
Comunque verrai di nuovo,
Ci ha punti nel cuore
L'amore zigano.
Sono allegra questa sera,
Sono come una tempesta di maggio...
Ricorderai queste spalle
E gli occhi strabici!

-Sofija Jakovlevna Parnok-

Nessun commento:

Posta un commento