mercoledì 19 settembre 2012

POESIA ILLEGITTIMA


Dario Wolf, Culla madre, 1961

Quella sera che ho fatto l'amore
mentale con te
non sono stata prudente
dopo un pò mi si è gonfiata la mente
sappi che due notti fa
con dolorose doglie
mi è nata una poesia illegittimamente
porterà solo il mio nome
ma ha la tua aria straniera
ti somiglia
mentre non sospetti niente di niente
sappi che ti è nata una figlia.

(Vivian Lamarque)

Nessun commento:

Posta un commento